Workshop – Struttura e linguaggio del portfolio fotografico

Il portfolio è una raccolta di immagini, numericamente limitata, in cui il tutto vale più delle singole parti, è un progetto significativo in cui gli scatti sono selezionati per raccontare e trasmettere qualcosa. E’ il biglietto da visita di ogni fotografo o aspirante tale, la sintesi del proprio lavoro. E ancora, secondo la definizione ufficiale che dieci anni fa diede la FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, “si può intendere per portfolio un complesso di immagini finalizzate ad esprimere un’idea centrale. I soggetti delle singole foto (il “cosa”) e il modo scelto dal fotografo per rappresentarli e ordinare le immagini in sequenza utilizzando il valore espressivo degli accostamenti (il “come”) devono essere in grado di comunicare con logica e chiarezza l’idea scelta dall’autore, e cioè il significato del portfolio (il “perchè”). I significati possono spaziare in molte direzioni: documentaria – narrativa tematica o artistica – creativa – concettuale, o altre ancora.” Il portfolio però è un soggetto in continua evoluzione e nell’era del digitale, la parola e il suo significato vanno rivisti, per restare al passo al con i tempi. Tutto questo e molto altro verrà illustrato nel seminario a cura di Massimo Agus, direttore del dipartimento didattica della Fiaf (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche). I fotografi e tutti gli appasionati impareranno come creare un portfolio fotografico per promuovere il proprio lavoro e meglio presentarsi al pubblico. Al termine sarà possibile prenotarsi per la lettura del proprio portfolio fotografico, che avverrà domenica pomeriggio con lo stesso Massimo Agus.

Tags:  ,